Nella scorsa lezione abbiamo visto cos’è l’uncinetto e ora vediamo quale filato usare per imparare a lavorare all’uncinetto.

Eccoci qua con la seconda lezione per imparare a lavorare all’uncinetto!

Nella scorsa lezione abbiamo visto da vicino l’uncinetto e per lavorarlo serve un gomitolo di filo, con il quale imparerai a creare accessori, capi di abbigliamento e pupazzi, che vedremo nelle prossime lezioni.

In commercio hai tantissimi tipi di filati in vari materiali e ora li scopriamo insieme.

Che filo si usa per l’uncinetto

I fili che si possono usare per lavorare all’uncinetto sono davvero tantissimi e la scelta dipende da ciò che vuoi realizzare.

Per darti un’idea dei fili che ci sono in commercio ti mostro la galleria fotografica di quelli che ho usato finora.

Su un’altra lezione andremo ad approfondire l’argomento spiegandoti quale filato usare in base al progetto, intanto vediamo quale invece usare adesso per imparare.

I filati adatti per iniziare a lavorare all’uncinetto

Per iniziare ti consiglio di usare dei filati acrilici o lana, perché ti sarà più facile vedere i punti e contarli senza difficoltà.

Ti consiglio di iniziare con un filato di medio spessore da abbinare a un uncinetto da 4 mm.

La lana e l’acrilico sono un ottimo filato per imparare, in quanto sono elastici e l’uncinetto scorre facilmente nelle maglie.

Altro fattore importante è il costo del filato: è il più economico, adatto per fare esperimenti.

Man mano che impari, diminuisci la misura dell’uncinetto e lo spessore del filato.

Le prime volte ti capiterà spesso di dover disfare tutto il lavoro e ricominciare, fino a quando non avrai preso mano. Se accadrà non scoraggiarti perché è così che si comincia!

Sbagliando si impara e ci si perfeziona!

Come leggere l’etichetta di un gomitolo

A ogni gomitolo è abbinata una etichetta che ti permette di sapere:

  • il marchio del produttore;
  • il materiale di cui è composto il filato;
  • La grammatura e la metratura del filato;
  • il numero di uncinetto o ferri consigliati;
  • Il numero di maglie e righe che si ottengono in un campione 10×10 cm;
  • la modalità di lavaggio e trattamento della creazione, una volta sviluppata;
  • il codice identificativo e il bagno del colore del filato.

Qui sotto ti mostro un esempio di etichetta:

I simboli indicati sull'etichetta di un gomitolo e il loro significato.

Analizziamo l’etichetta mostrata nella foto precedente.

  1. Il materiale di cui è composto il gomitolo è 100% cotone;
  2. la grammatura è di 50 gr, mentre la metratura è di 125 m e qui è indicato anche la lunghezza in yards (yds) e il peso in once (oz) per gli stranieri;
  3. Il marchio del produttore è SCHACHENMAYR smc e il nome del filato è Catania
  4. (Descrizione dei simboli da sinistra a destra). La modalità di lavaggio della creazione finita è a 40° e a mano, da non usare l’asciugatrice e nemmeno la centrifuga. Si può stirare a una temperatura media e usando dei detersivi specifici. Questo filato può essere usato con la macchina da cucire.
  5. il numero di uncinetto o ferro consigliato è da 2,5 a 3,5 mm. C’è l’indicazione anche con la metrica statunitense da 2-4;
  6. il numero di maglie e righe che si ottengono in un campione 10×10 cm è di 36 righe e 26 maglie;
  7. per fare un maglione di taglia 40 ci vogliono 500 gr, ossia 10 gomitoli da 50 gr.
  8. lo spessore del filato è FINE ed è indicato con il numero 2.

Quale uncinetto usare in base al filato

Abbiamo visto sull’etichetta che ci sono 2 valori che indicano il numero di uncinetto da usare e ciò vuol dire che puoi scegliere tra uno o l’altro numero indicato.

La scelta dipende da come lavori abitualmente le maglie, ossia se le lavori strette o larghe.

Se lavori le maglie strette ti conviene prendere il numero più alto (3,5 mm), se invece lavori le maglie larghe allora è consigliabile l’uncinetto di misura più piccola (2,5 mm).

Ma questo lo scoprirai solo dopo tanta pratica, e ne riparleremo in un’altra lezione.

Come sono le etichette dei gomitoli stranieri

Tornando a parlare di etichette dei gomitoli, in commercio puoi trovare dei filati che vengono da paesi stranieri e quindi può tornare utile scoprire il significato dei termini indicati solitamente sulle loro etichette.

Guarda la foto qui sotto:

Come si leggono le etichette straniere di un gomitolo

Il significato dei termini sull’etichetta di un gomitolo in inglese:

  • Yarn Group: Gruppo di filato
  • Needle / Hook: ferri/uncinetto
  • Gauge: campione
  • Weight / length: peso/lunghezza filato
  • Content: materiale

Il significato dei termini sull’etichetta del gomitolo in turco:

  • malzeme: materiale
  • pamuk: cotone
  • poliakrilik: poliacrilico
  • yumak ağırlığı: peso del gomitolo
  • tahmını uzunluk: lunghezza stimata

Categorie di spessore del filato

Un altro dato importante per la scelta del filato nella lettura dell’etichetta del gomitolo, è il simbolo che indica lo spessore del filato e i numeri partono da 0 a 7 come ti mostro nella foto qui sotto:

Simboli dello spessore di un filato indicato sull'etichetta del gomitolo

Il significato dei simboli è:

  • 0 (Lace), indica un filato molto sottile, ideale per pizzi. Comprende i fili da cucito o filati da usare con l’uncinetto sottile da 1,5 a 2,25 mm;
  • 1 (Super fine), indica un filato da utilizzare con un uncinetto che va da 2,25 a 3,5 mm. Ideale per lavorare calzini o abbigliamento baby;
  • 2 (Fine), indica un filato da utilizzare con un uncinetto che va da 3,5 a 4,5 mm. Viene definito anche filato Sport o Sportwight e può essere usato anche per realizzare gli amigurumi;
  • 3 (Light), indica un filato da usare con un uncinetto che va da 4,5 a 5,5 mm. Viene indicato anche con le sigle DK (Double Knitting) o Light Worsted;
  • 4 (Medium), indica un filato da utilizzare con un uncinetto che va da 5,5 a 6,5 mm. Viene indicato anche come Worsted;
  • 5 (Bulky), indica un filato che può variare di spessore ed è conosciuto come Chunky. L’uncinetto da abbinare va da 6,5 a 9 mm;
  • 6 (Super Bulky), indica un filato dello spessore più grosso del Bulky e va abbinato con l’uncinetto da 9 a 15 mm;
  • 7 (Jumbo), indica un filato dallo spessore più grosso di tutti ed è utilizzato con un uncinetto che va da 15 a 20 mm. Ideale per fare il finger-knitting, ossia lavorarlo con le dita della mano al posto dell’uncinetto.

📌Per approfondire leggi l’articolo: traduzione accessori e filati in lingua straniera


✍️ Partecipa nei commenti

Se hai ulteriori domande o vuoi un approfondimento di questo argomento, scrivimi nei commenti.

📗Nel prossimo articolo vediamo come tenere il filo e l’uncinetto tra le mani per iniziare.

📬 Condividi l’articolo con chi ha voglia d’imparare!


Di Giulia

Il mio nome è Giulia, amo sognare e creare giochi per bambini. Quando ho imparato a lavorare all'uncinetto ho riscoperto la "bambina" che è in me e ora gli amigurumi sono diventati la mia passione!

Lasciami un commento e conosciamoci un pò!