La gran parte degli amigurumi partono dalla realizzazione di una sfera e in questo articolo ti mostro come si fa.

In questo articolo ti voglio parlare della sfera amigurumi, un tutorial che ti aiuterà a comprendere le basi della lavorazione in tondo a spirale, utile per affrontare lo svolgimento di un amigurumi.

Vedremo come si fa un cerchio e come si aumenta la circonferenza e poi parleremo anche della diminuzione invisibile, per stringere le maglie fino alla chiusura e alla creazione della sfera.

Sei pronta? Allora iniziamo.

Come fare un cerchio di base

Per iniziare a lavorare la sfera dovrai imparare a fare l’anello o cerchio magico che ti permette di formare un piccolo cerchio iniziale. Leggi l’articolo già trattato  come fare l’anello magico.

Una volta svolto il cerchietto iniziale bisogna andarlo ad aumentare di grandezza e per farlo dovrai eseguire degli aumenti in determinati punti.

La scelta del filato e uncinetto modifica la dimensione della sfera

Prima di iniziare a realizzare la sfera, voglio farti una precisazione sul filato da scegliere.

Per fare il video tutorial, che vedrai a fine di questo articolo, ho usato un filato misto cotone e acrilico di spessore LIGHT/CLASSICO (3) e ho lavorato con un uncinetto da 3 mm.

Se anche tu utilizzerai lo stesso uncinetto e filato dello stesso spessore, otterrai una sfera come la mia di queste dimensioni: altezza 5 cm e 15 cm di circonferenza.

Se userai un filato diverso, tieni conto che le proporzioni e le misure potrebbero cambiare.

Ti consiglio di esercitarti a fare le sfere con vari filati e uncinetti, così vedrai la differenza!

Ok, ora possiamo passare all’opera, ma prima di mostrarti la tabella con la spiegazione dell’aumento del cerchio, devo parlarti delle abbreviazioni e significati che utilizzo nei miei schemi e che puoi trovare in qualunque altro schema amigurumi.

Abbreviazione e significato negli schemi amigurumi

In elenco qui sotto ecco le abbreviazioni basilari che troverai in qualsiasi schema amigurumi nel web.

  • AM = anello magico
  • MB = maglia bassa
  • MBSS = maglia bassissima
  • AUM = aumento (2 MB nello stesso punto)
  • DIM = diminuzione (2 MB chiuse insieme)

All’interno di uno schema ci sono delle istruzioni che possono essere ripetute per un numero di volte preciso, e le istruzioni vengono inserite o tra parentesi.

Esempio: (2 MB, AUM)

Oppure si possono trovare anche tra gli asterischi, come sono solita fare io.

Esempio: *2 MB, AUM*.

Per indicare la ripetizione di determinate istruzioni, il termine abbreviato, che viene utilizzato, è “RIP”, con indicato il numero di volte da ripetere le istruzioni tra parentesi o tra gli asterischi.

Esempio: RIP * 2 volte.

Bene, detto questo ora partiamo con lo schema per iniziare a fare un cerchio.

Per iniziare a fare una sfera si parte da una base circolare e ne ho già parlato in un altro articolo che ti invito a leggere: LA LAVORAZIONE A SPIRALE per fare un cerchio piano

Io sono solita creare lo schema in forma tabellare:

GIROISTRUZIONITOT
AM, 6 MB6

ma le altre amigurumi designer ti indicherebbero le stesse istruzioni così:

1° giro: AM, 6 MB (6)

Il significato è lo stesso, quindi le istruzioni verrebbero lette in questo modo:

Esegui il 1° giro svolgendo un anello magico e 6 maglie basse all’interno dell’anello. Il numero di maglie totali, che avrai a fine giro è di 6 maglie.


Il punto uncinetto ideale per lavorare gli amigurumi è la MAGLIA BASSA INCROCIATA e se non sai di cosa ti sto parlando e come si fa allora segui il tutorial  come fare la maglia bassa ad “X”


Abbiamo svolto il primo giro e ciò che avrai tra le mani sarà un piccolo cerchio come nella foto qui sotto:

Foto anello iniziale svolto con il cerchio magico

Come fare l’aumento negli amigurumi

Ora dobbiamo aumentare il cerchio e per farlo dobbiamo eseguire, per l’appunto, degli aumenti in determinate maglie, per fare in modo che il cerchio si ingrandisca e che si formi un cerchio ben definito.

Ti mostro sempre la tabella con le istruzioni, in modo da farti fare pratica su come leggere uno schema amigurumi.

Prima di iniziare il secondo giro, c’è uno strumento che dovrai usare assolutamente per tenere traccia dell’ultima maglia che hai lavorato, ed è il marcapunti.


Approfondisci l’argomento leggendo l’articolo cos’è il marcapunti


Bene, ora andiamo a vedere come si fa l’AUMENTO nella lavorazione in tondo.

Come abbiamo visto nelle abbreviazioni, l’aumento si identifica in tabella con “AUM”.

Nella tabella è indicato un numero davanti all’abbreviazione e ciò sta a significare che bisogna svolgere 2 maglie basse in ognuna delle 6 maglie del giro precedente.

Alla fine del giro, quando avrai raggiunto il marcapunti, dovrai avere un totale di 12 maglie.

Se non fosse così, allora vuol dire che hai saltato una maglia e quindi devi rifare il giro.

E’ molto importante che, il totale delle maglie indicato in tabella, sia sempre lo stesso del tuo risultato, altrimenti il cerchio non verrà perfetto e questo comporterebbe una costruzione sbagliata e deforme dell’amigurumi.

GIROISTRUZIONITOT
6 AUM12

Le istruzioni della tabella qui sopra, indicano che devi svolgere 6 aumenti, ossia 2 maglie basse in ogni maglia del giro, fino a raggiungere un totale di 12 maglie.

Sposta ora il marcapunti sull’ultima maglia che hai appena lavorato, così sai qual’è l’ultima maglia del 2° giro. Proseguiamo con il terzo giro e vediamo la tabella seguente:

3* 1 MB, AUM *; RIP * 6 volte18

La tabella indica che, nel 3° giro, dovrai svolgere 1 maglia bassa e un aumento nella maglia successiva, e queste istruzioni sono state inserite tra due asterischi, ciò significa che dovrai ripeterlo per il numero di volte indicato dopo l’abbreviazione “RIP *”, e qui in tabella è indicato per 6 volte.

Se avrai seguito esattamente le istruzioni, a fine giro dovrai avere 18 maglie e l’ultima maglia dovrà essere con un aumento.

Se è corretto, allora sposta il marcapunti sull’ultima maglia che hai lavorato, di questo giro, e poi prosegui.

Ora le istruzioni si fanno un pochino complesse.

41 MB, AUM *2 MB, AUM *; RIP * 5 volte, 1 MB nell’ultima maglia24

Quello che è indicato nella tabella qui sopra è che, nel 4° giro, devi iniziare a svolgere 1 maglia bassa nella prima maglia e poi l’aumento nella maglia successiva.

Dopodiche dovrai iniziare a ripetere le istruzioni, (nel video dico “ritmo da ripetersi”), ossia dovrai svolgere 1 maglia bassa nelle due maglie successive e in quella seguente dovrai fare un aumento.

Il ritmo indicato tra gli asterischi, sarà da ripetersi 5 volte e fatto ciò, a fine giro, avrai 1 sola maglia da lavorare, nella quale farai 1 maglia bassa, come indicato nella tabella.

A fine giro dovrai avere un totale di 24 maglie. Ricordati di spostare sempre il marcapunti, così tieni traccia dell’ultima maglia di ogni giro. Prova a seguire da sola la tabella per fare il 5° e il 6° giro.

5* 3MB, AUM *; RIP * 6 volte30
62 MB, AUM, * 4 MB, AUM *; RIP * 5 volte, 2 MB36

Come si misura il diametro di un cerchio lavorato all’uncinetto

Per misurare il diametro del tuo cerchio realizzato all’uncinetto, devi prendere un metro da sarta e posizionarlo nel centro e vedere la misura che ottieni, guarda la foto qui sotto per vedere come fare:

Foto tutorial, come misurare il diametro di un cerchio all'uncinetto.

In questo caso il cerchio misura 6 cm di diametro.


Scheda per esercitarti

scheda stampabile pdf per fare un cerchio

✍️ Stampa la scheda pratica per fare esercizio e crea un cerchio con vari filati e uncinetto per vedere la differenza nelle dimensioni.

Di fianco al simbolo del gomitolo a forma di cuore, scrivi la marca del filato che hai usato e la categoria di spessore; mentre di fianco al simbolo dell’uncinetto, scrivi la misura dell’uncinetto che hai usato per lavorarlo.

Dovresti ricreare un cerchio, che vada a ricoprire la forma della scheda e, in base alle indicazioni di filato e uncinetto usato, noterai la differenza tra uno e l’altro, seguendo per entrambi le istruzioni scritte in tabella.

Indica, di ciascun cerchio, il diametro di circonferenza che ottieni.

Digitando sul pulsante download pdf, ti verrà richiesto di inserire la tua e-mail personale, per ricevere e scaricare la scheda. La tua e-mail verrà salvata nella mia mailing list delle Pinky News. Ti ricordo che potrai disattivare la ricezione delle newsletter in qualsiasi momento.


Come lavorare in altezza gli amigurumi

Foto sfera lavorata in altezza sul diritto

La base circolare la si può realizzare in varie dimensioni e una volta scelta quella adatta per la sfera che si vuole realizzare, si passa a lavorare in altezza!

La lavorazione in altezza viene svolta facendo la maglia bassa in ogni maglia, senza aggiungere aumenti nel giro.

In base a quanti giri svolgi senza aumenti, determini l’altezza della sfera.

Ad esempio, per svolgere la sfera dell’altezza di 5 cm ho lavorato 6 giri senza aumenti.


Diritto e rovescio dell’amigurumi

Quando si lavora un amigurumi è di fondamentale importanza sapere che bisogna continuare a lavorare i giri di maglia bassa da un lato particolare del lavoro, perché cambia notevolmente il risultato in base a come giri il tessuto sul diritto o sul rovescio.

Il diritto del lavoro è la parte in cui si notano bene le “X” sul tessuto, mentre al rovescio si vede come nella foto qui sotto.

Foto sfera girata al rovescio

Questa versione di sfera, se lavorata al rovescio, non è sbagliata, però cambia completamente l’aspetto finale. Ti mostro ora il risultato che otterresti lavorando una sfera sul diritto e una sul rovescio

Foto confronto sfera lavorata sul diritto e sferata lavorata sul rovescio

La diminuzione invisibile per fare gli amigurumi

Una volta raggiunta l’altezza desiderata della sfera, si inizia a stringere le maglie e per farlo si usa la diminuzione invisibile.

La diminuzione si fa lavorando insieme due maglie per formarne una sola.

Per farlo in maniera pulita, si lavora entrando con l’uncinetto solo nell’asola frontale delle due maglie da stringere insieme, così come mostrato nella foto.

Raccolte le due asole, si getta il filo e si passa attraverso le maglie, per poi passare il filo tra le due asole sull’uncinetto.

La diminuzione, deve essere svolta in determinati punti, così come abbiamo fatto per l’aumento.

Guarda la tabella seguente e prova a svolgere questo passaggio, tenendo conto che l’abbreviazione per la DIMINUZIONE è appunto DIM.

GIROISTRUZIONITOT
132 MB, DIM; * 4 MB, DIM *; RIP * 5 volte, 2 MB30
14*3 MB, DIM *; RIP * 6 volte24
151 MB, DIM, * 2 MB, DIM *; RIP * 5 volte, 1 MB18
16* 1 MB, DIM *; RIP * 6 volte12
176 DIM. Chiudi con 1 MBSS nella maglia successiva.6

Schede da stampare della sfera amigurumi

La spiegazione teorica è stata fatta, ora puoi seguire il video tutorial a fine articolo, stampando la scheda che trovi qui sotto e seguire step by step ogni passaggio, per metterti alla prova nel realizzare la sfera.

La scelta del filato è tua, in base al tuo gusto personale, alla curiosità nel sapere come possono diventare al tatto le sfere fatte in cotone, acrilico oppure in lana, quindi sperimenta!


Foto schema PDF sfera a 36 giri.

Scarica LA SCHEDA DELLA SFERA a 36 giri, cliccando sul pulsante qui sotto 


Video tutorial sfera amigurumi


Se vuoi ricevere TUTTE le SCHEDE DELLE SFERE MOSTRATE NEL VIDEO, ISCRIVITI ALLA PINKY NEWS digitando sul pulsante qui sotto.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto come fare una sfera che può diventare il corpo o la testa di un amigurumi e ti ho mostrato, con un video, come si fa una sfera con 36 maglie totali a fine giro.

Ora non ti resta che metterlo in pratica nel fare i tuoi amigurumi e mi raccomando raccontami la tua esperienza qui nei commenti.

articolo firmato giulia pinky time

💭 Vuoi pubblicare il mio articolo sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo

Di Giulia

Il mio nome è Giulia, amo sognare e creare giochi per bambini. Quando ho imparato a lavorare all'uncinetto ho riscoperto la "bambina" che è in me e ora gli amigurumi sono diventati la mia passione!

Lasciami un commento e conosciamoci un pò!